Neanche questo si può tradurre facilmente in parole, tanto sembrerebbe banale. Se ne stanno partendo i miei anni del Liceo, ieri era l’ultima sera in cui aveva senso mettere insieme i ricordi che ci legano. Affetti infantili scoccati al primo sguardo, o conoscenze mature che hanno tardato a farsi strada. Tutto si sta dirigendo lontano, come quel treno che porterà ricordi evanescenti dall’altra parte d’Italia.
Ma in mezzo a questa comprensibile amarezza si fa spazio il pensiero delle radunate di classe di Homer Simpson e allora un sorriso scappa, ma solo tra un sorso e l’altro.

Annunci

3 thoughts on “

  1. FrancescoV ha detto:

    Complimenti per il blog…
    E’ davvero affascinante…^__^

    Tornerò ancora…
    Buona giornata e felice weekend…

    Francesco.

  2. TheLegs ha detto:

    Beh di Kerouac ho letto un libro tanti anni fa. Ammetto. E i due nomi erano i primi due che mi venivano in mente.

    E anch’io nel mio piccolo ho amalgamato il tutto.

    Però mi fa indubitamente piacere che sia riuscita a trovare tali e tante coincidenze, così strette…

  3. skarbie ha detto:

    piacere di rivederti…ma per me invece ha sempre senso mettere insieme i ricordi che ti legano…qualcuno rimane più presente, qualcuno meno….però sono sempre pezzi della tua vita….a presto e ciao!

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: