All the Aulin Night Monsters.Departures.

 

Stare a guardare l’elefante nella stanza dritto in faccia, in una giornata "da passeggio". Il twist italiano è troppo leggero per risuonare anche il giorno dopo e, da questa parte di mondo c’è qualcuno che piange in silenzio perché il pupo sta andando via –He’s leaving home-  ma uno scudo di progressiva indifferenza impedisce di percepire e di capire anche solo lontanamente tali sensazioni. Nelle orecchie ora sopraggiunge l’eco ignorante di un vecchio conoscente "Che fai della notte di Aulin?".

Annunci

3 thoughts on “All the Aulin Night Monsters.Departures.

  1. miguelmm40 ha detto:

    grande milo! 🙂

    è online il nuovo test psicoattitudinale by MM40: partecipa anche tu!
    http://mm40.splinder.com/post/9730299

  2. TheLegs ha detto:

    Forse ad un certo punto, per quanto doloroso, è giusto e necessario che il pupo vada via.

    Però c’è da tener conto che è un giudizio sicuramente parziale. E comunque, molto probabilmente, diverso da quello che questa frase mi ha fatto pensare.

    Mi dispiace ancora, comunque, di non aver partecipato alla fiera delle vanità indie. L’avrei osservata con un sorriso compassionevole.

  3. Laban ha detto:

    …l’elefante sta solo cambiando stanza, dove forse nessuno potrà accorgersi di lui, o forse dove qualcuno prima o poi lo noterà, non è un cucciolo…è cresciuto tanto negli anni…”ai postumi l’ardua sentenza”, riecheggia ignorantemente nelle mie orecchie…

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: