Silenziosi compagni di viaggio.

Maybe we’ll fall in love,
when I get home!

Mi sono lasciato cullare dall’economico rumore del treno e mi sono abbandonato al pensiero del tuo inchiosto su quei fogli di carta ingiallita dalla nicotina, tua onnipresente compagna. Ho cercato di scrivere, sperando di usufruire della luce a neon che, a scatti,ci degnava della sua presenza. Poi ho dormito. E l’adolescenza, i baci timidi, la profusione di lacrime nel più triste degli autunni e le voci gracchianti al telefono si sono sbarazzate della polvere che le ricopriva e mi hanno dato il bentornato. E’ passato così tanto tempo, ma ora sto tornando a casa!

Annunci

3 thoughts on “Silenziosi compagni di viaggio.

  1. Irrisolto ha detto:

    bel post, veramente….

  2. TheLegs ha detto:

    Mi è venuto in mente quando, da piccolo, in macchina sulla tangenziale, aspettavo lo scorrere dei fasci di luce arancione per poter leggere qualche parola di un libricino qualsiasi.

    Non potevo accendere la luce dell’abitacolo perché avrebbe infastidito mio padre.

    Però era una bella sensazione. Anche se non l’hai fatto apposta, grazie.

  3. Irrisolto ha detto:

    Cosa che non c’entra un cazzo.
    Il tuo avatar lo hai ripreso dai Descendents, no?

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: