Fatui fuochi d'artificio, primaverili voli pindarici

M’interessa la velata sensualità del tuo silenzio.
La tua magistrale capacità d’attirarmi, fingendo repulsione.
T’aspetto. Perché ti rivedo nei lividi sulle mie ginocchia.
A fare le cose con calma si rischia la noia.
Aspettami. Perché ho lasciato la luce accesa, torno a spegnerla e vengo da te.

Annunci

10 thoughts on “Fatui fuochi d'artificio, primaverili voli pindarici

  1. conformeachi ha detto:

    è una mia impressione, o dal titolo si nota che ti piacciono/ascolti i Viginiana Miller?

  2. FrancesGlass ha detto:

    mm–no, effettivamente non li ho mai ascoltati, ma mi documenterò 🙂

  3. Ossimorosa ha detto:

    E’ curioso come nel leggere questo tuo scritto poi abbia letto pure questo e mi sia rimasto un buon sapore in testa.
    A volte le corrispondenze che si creano inaspettate…

  4. shadysun ha detto:

    “Aspettami. Perché ho lasciato la luce accesa, torno a spegnerla e vengo da te”

    bello. semplice e disarmante. che aggiungere???
    tra l’altro siamo “comnpagne di lividi”, che pure io, da quando ero piccola mi sono procurata non so quanti lividi e cicatrici su gambe e ginocchia :))

    franzesca

  5. utente anonimo ha detto:

    a me i lividi sulle ginocchia fanno venire in mente tutt’altro che ersperienze vissute in età fanciullesca.
    o magari si, in un certo senso.

    A

  6. shadysun ha detto:

    passano gli anni, compaiono nuovi lividi e nuove cicatrici ma evidentemente cambiano i motivi per cui te li procuri rispetto a quelli della fanciullezza. di certo, i lividi fanciulli fan molto meno male :))

  7. pobesnelazarja ha detto:

    tutte le volte che vuoi…

  8. FrancesGlass ha detto:

    > Ossimorosa: ci sono andata, è bello vedere come ognuno possa da poche righe ricavare delle corrispondenze 🙂
    > Shadysun: alle cicatrici di cadute fanciullesche ci si abitua, mentre è con quelle nuove che la convivenza risulta alle volte forzata..
    >A: se pensiamo che ogni cosa in parte richiama nostre esperienze infantili, non è difficile pensare che non si smette mai di essere abbastanza innocenti, anche nelle occasioni più impensate….

  9. kovalski ha detto:

    che bello. mi piacciono un sacco, queste righe. volevo dirtelo. così, per al cronaca. ecco.

  10. kovalski ha detto:


    trovato
    … trovatA

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: