Violins

I run as fast as I can

Poco tempo per fermarmi e fare il punto della situazione, sparando qualche metafora per spiegare (e spiegarmi) lo stato emozionale che caratterizza i giorni che si rincorrono a rotta di collo sul nuovo calendario, già tutto imbrattato dei miei appunti.
Poco tempo per sentirmi amareggiata o rinfrancata quando qualcosa non va come mi aspetto e invece va peggio, o meglio, dipende dalle circostanze.
Poco tempo per rileggere quello che scrivo e poco tempo per autopunirmi per non dedicare mai abbastanza tempo a ciò che amo.
Poco tempo per rimpiangere il tempo perso, tra uffici e strade umide e grigie.
Poco tempo, ma intenso, quello dedicatoti mentre torno a casa: le scarpe un pò bagnate, il mento che affonda nella sciarpa ingombrante e le mani raggomitolate nelle tasche. Basta un giro di chiave, pochissimo tempo, per sprofondare nella poltrona e pensarti ancora, per tutto il (poco, ad essere sinceri) tempo che mi rimane prima di dormire.

Annunci

2 thoughts on “Violins

  1. DorianRiver ha detto:

    e allora meglio lasciare solo un bacio di buonanotte
    (ma che non dia fastidio eh?)

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: