Giorni scarni

Questo doveva essere un post, annunciatosi con rulli di tamburi e dispiegatosi arrogantemente sulle pagine di Word. Poi è morto, rotolando giù da un capoverso all’altro. Le virgole hanno amputato le gambe delle m e delle n, i punti hanno procurato ferite più o meno profonde nelle pance delle b e delle p e gli apostrofi, facendo comunella con gli accenti, hanno strozzato quel poco di buono che rimaneva tra quelle righe un pò scarne.
Rimane questo, che doveva essere un post e invece è la pozza del sangue perso dalle buone intenzioni con cui ci si era apprestati a scrivere. E rimane un pò di amarezza, non per la carneficina e neanche per la birra di scarsa qualità. Resta ciò che solitamente resta quando passa la bufera e i vandali saccheggiano le case e gli insonni non riescono a dormire e i treni portano via, ma solo per un po’, ricordi e aspettative.

Annunci

3 thoughts on “Giorni scarni

  1. ABS ha detto:

    Concordo con il concetto qui sopra espresso con forza da forzaaa.

    Comunque, passi per l’utilizzo di quella sottospecie di wordprocessor, ma la birra iperschifida no, dai… 😀

  2. TheLegs ha detto:

    Io invece non passi manco per quella schifezza che usi per scrivere.

    – Comitato Notepad4ever

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: