Now I'm feeling sinister

Should all the stars shine in the sky
They couldn’t outshine your sparkling eyes
But it’s so hard to be the one
To touch and tease and to do it all for fun
But it’s too much for a young heart to take
Cause hearts are the easiest things you could break
(The Jesus and Mary Chain)

Ci si mette di mezzo anche l’aria consumata della sala lettura di questa fatiscente biblioteca, e anche il pensionato che, davanti ad un vetusto libro di linguistica, continua a dare colpi di tosse finti, il più vetusto dei metodi per zittire quello strano essere che continua a tirare su col naso, in preda al più selvaggio dei raffreddori. Ci si mette questa sonnolenza per la quale mi sono ritrovata a sognare seduta sotto quel neon, sotto gli occhi di tutti, capisci, e la cosa più strana è che stavo proprio leggendo di quelli intriganti fenomeni che sono "le intrusioni di rem durante lo stato di vigilanza". Ci si mette il calendario, che si dilata sotto i miei occhi gonfi e poi le mie colleghe che si scambiano immagini di Hello Kitty e mostrano le foto dei loro ragazzi mezzi nudi.  E ci si mette, infine, questa mia agorafobia perché, vedi, è in periodi come questo che mi scatta dentro l’insofferenza, capisci, quell’insofferenza così grottesca ed incontrollata che potrei anche trattarti male per un motivo X, rinfacciarti la stessa cosa per ore per poi pentirmene subitaneamente al risveglio, domattina. E non so quanto io sia sopportabile in questi periodi, forse molto meno del ragazzotto che tira su col naso o di quello che striscia la sedia producendo un rumore stridulo ogni volta che si alza a fumare, praticamente ogni dieci minuti. Sì, lo so, le cose che mi hai detto ieri sera erano giuste, il fatto che io non possa più andare avani trattando la gente come pedoni della mia personalissima partita a scacchi, ma, vedi, ti avrei preferito piuttosto come una torre, che tutto vede e tutto tace, perché le torri son così, mentre i pedoni sono i più chiacchieroni.
Ma ti stavo dicendo, che ci si mettono tutte queste cose, oggi, a far sì che anche questa sera tornare a casa sia gratificante come stappare una bottiglietta d’acqua fresca sotto il caldo torrido o come attaccarsi alla stufa mentre fuori impazza la tempesta. Perché capita che ci si mettano di mezzo tutte queste cose, capisci, anche in giorni potenzialmente positivi e invece, bam, ecco che riprendo a vivere controvoglia, a viverti controvoglia. Non credere che ti stia scaricando, forse semplicemente sto facendo dei discorsi contorti per indurti a scaricarmi, ma le torri sono irremovibili, lo so. Perché è tutto un ripetere azioni meccaniche, capisci? Sì, è questo quello che penso. Quello che ho sempre temuto: l’amarsi per inerzia, il baciarsi per rinfrescarsi la bocca e riscaldarsi il cuore e non vedere oltre la propria coltre di tristezza che l’altro, nessun altro, può minimamente dissolvere.
E pensare che un tempo adoravo il minimalismo.
Oggi invece va così, perdonami, lo so, ti ammorbo.
Ma finisce qui, me ne vado a riposare un po’ nella nebbia del mio giardino, a maledire gli uccelli, gli insetti e la natura tutta. Compreso te.

Annunci

2 thoughts on “Now I'm feeling sinister

  1. shadysun ha detto:

    questo post è così opportunamente disadorno, scarno, e al tempo stesso pungente nella carne viva come uno spillo, che ho la sensazione di riuscire ESATTAMENTE a capire cosa intendi dire con quella maledizione “onnicomprensiva”…e magari anche per te questo genere di maledizioni, in queste situazioni in particolare, sono allo stesso tempo paradossalmente una sorta di liberazione da tutto il “nero” dei malumori accumulati…e magari anche per te è fisiologico e purificatore, e perchè no indispensabile, tutto questo…

  2. utente anonimo ha detto:

    …e tu fai vedere la foto mia in costume, cosi assisti alla prima maratona leccese di sbocco sincronizzato 😀

    il barone

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: