Io non sono qui

E’ che mi sento sospesa tra il primo ed il secondo verso di quella canzone, la ricordi?, che è uno di quei pezzi che ti fanno subito venire in mente dov’eri, cos’eri e cosa facevi la prima volta che le hai ascoltate. Dopo It’s over, quel breve momento di lucida sofferenza prima di dire I hope you’re with someone e via discorrendo, è lì che mi trovo con un nodo in gola che è il raccordo di tutto quello che è successo fino ad oggi. 
E’ che le cose, in questo periodo, vanno un po’ come il vecchio giradischi che stazionava nel vecchio salone della mia vecchia casa: c’è un rumore di fondo, un disturbo, un continuo grattare che, purtroppo, è impossibile rimuovere. Almeno per ora.
E’ che la cosa più difficile da ammettere è che la sospensione, in certi casi, è l’unico stato che dia sicurezza.
Tornare e ritornare a quel punto tra due versi. Tornare e ritornare agli stessi ricordi.
Da sola in casa, fuori il caldo torrido e due vicini che continuavano a litigare. E il calendario, il calendario che non si muoveva di un solo giorno.

Annunci

8 thoughts on “Io non sono qui

  1. shadysun ha detto:

    i ricordi sono bastardi. sono come la creatura che si ribella a chi l’ha generata, come i personaggi dei romanzi che, perlomeno a detta di tutti gli scrittori che ho sentito intervistati sull’argomento, nascono e vivono di vita propria tiranneggiando lo scrittore fino a quando non lo portano dove vogliono loro.
    fino a non troppo tempo fa ero convinta che bastasse qualche bastonata ben assestata in testa ai ricordi molesti per ricacciarli giù, al di sotto della coscienza, e invece no. ostinarsi a voler mettere un punto fermo, o peggio ancora un punto esclamativo lì dove invece la natura delle cose non lo consente non fa altro che lasciare tante frasi sospese a mezz’asta, tanti punti interrogativi in serie da due, o tre addirittura.
    perciò anch’io ho deciso di adottare il metodo della sospensione del giudizio (e del rancore) nei confronti del dolore, chissà che non ‘ste sottili arti “diplomatiche” non riesca a cavarne qualcosa in più che non quintalate di rancore e ruggine

  2. utente anonimo ha detto:

    anche io la amo quella canzone, nonostante tutto, nonostante i minuti finiti sottopelle e le mani che fuggono e la voglia di stare a occhi chiusi. un ascolto e continua ad aleggiare.

    un bAciO (^^)

  3. TheLegs ha detto:

    Lo stato di sospensione è una manovella che carica la mia rabbia nei confronti di una realtà statica che vorrei fare a pezzi.

  4. FrancesGlass ha detto:

    >shadysun: non ho mai creduto nella diplomazia, in questo campo…ma ora inizio a valutarla addirittura UTILE…sì, sto male 😀

    >Dorian: lo sapevo che saresti stato l’unico ad azzeccare il pezzo 😉 ammettilo…l’hai cercato su google 😛

    >TheLegs: ma io parlo di quella sospensione da domenica pomeriggio invernale, decimi di febbre e pigiama *_*

  5. TheLegs ha detto:

    Essì, stavo un po’ girato di palle quando ho scritto quella cosa 😛

  6. ciccuzza ha detto:

    mi hai fatto tornare la voglia di scrivere sul serio (ma solo la voglia, ché le dita non sembrano affatto andare dove io voglio che vadano)
    per quanto riguarda i ricordi, vivono di vita propria, credo, pensi siano buoni e li culli come gattini, pensi siano cattivi e tenti di estirparli come la malerba nel prato, oscilli, non ti decidi mai. metti un cappello colorato, esci, a volte ti seguono, e se ti va bene fai un gesto con la mano come per cacciare le mosche. se ti va male, ma proprio male… boh, allora scrivi.

  7. criade2 ha detto:

    sospensione ed oblio sono necessari assai alla conservazione.
    la domenica pomeriggio con qualche decimo di febbre, poi, sono l’ideale!

  8. FrancesGlass ha detto:

    >TheLegs: eh, lo so. Iracondo che non sei altro.

    >ciccuzza: il punto è che ogni tanto mi DEVE andare male…altrimenti non mi esce niente di decente, dalla penna.

    >criade2: tu sì che sei un’intenditrice… 😉

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: