Obliquità orali

Ho saltato ogni coda, mentre il tuo sorriso provocava deflagrazioni, frane e smottamenti, aritmie e insanabili iperventilazioni. Al momento di parlare, però, avevo il fiato che s’aggrappava tenacemente al palato e la gola intasata di tutte le parole che tutte le persone del mondo non hanno avuto il coraggio di dire. Allora t’ho guardato, mi sono fatta strada tra la folla e sono andata via per sempre, perché è più facile ingoiare un sentimento inaccettabile che farlo uscire dalle labbra e trovargli un posto in questo strano mondo agguerrito.

Annunci

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: