Puntinismo di Agosto

Iperpuntinismo

Ai panorami, preferisco i dettagli

• Inizi a perdere il conto dei giorni, delle date, degli impegni a venire. Sei così impegnata a rilassarti che ti sembra di non riuscire mai a tirare un sospiro di sollievo.

• Bere di tutto e berlo in fretta. Le uniche parole che riesci a pronunciare, con disinvoltura crescente durante la serata, riguardano diverse tipologie e misure di bevande alcoliche. Quando dici “Schnapps” ti senti sazia di soddisfazione.

• C’è un divano rosso che resta sempre lì, ad aspettarti, ci sprofondi per giorni e dimentichi tutto ciò che è venuto prima. Smetti persino di ricordare:

• I rumori del cortile che, di sera, ti conducevano nell’Oblio e che, al mattino, ti prendevano per mano sino alla Veglia
• Il momento in cui, sotto quel cielo grigio, hai desiderato di non tornare più e poi invece

• Sei tornata nella tua casa ideale, a guardare il mare calmo come olio ed il cielo ammiccante di milioni di stelle lucenti. Anche lì, nuovamente, hai desiderato di non tornare più.

• Il momento in cui hai visto tutti quei ragazzi sulle sedie a rotelle ed erano muscolosissimi e disposti in semicerchio. E allora non hai potuto fare a meno di pensare a “Les Assassins des Fauteuils Rollents”. E subito dopo, al fatto che, di alcuni libri, sono solo gli aspetti frivoli a venire a galla più frequentemente.

Guardi tutti quei cani senza guinzaglio che, sulle piste ciclabili, seguono diligentemente il padrone e non degnano di uno sguardo il mondo circostante. Capisci che un po’ ti piacciono, ma anche che nessun tipo di obbedienza canina potrà mai essere avvincente come la diffidenza di un gatto nero, come la capacità di batterla, quella diffidenza.

•  E superi anche la tua, di diffidenza. Quando sei sola ci parli, gli fai qualche carezza ed il mondo fuori è un groviglio che, per qualche ora, smette di interessarti.

• Lo hai fatto di nuovo. Scaricato e letto il bestseller di cui tutte parlano, solo per criticarlo a ragion veduta. Perché lo sapevi già prima di leggerlo. Che sarebbe stato meno eccitante del libro di anatomia delle medie, almeno quest’ultimo riusciva a stupirti con cose che non avevi mai visto.

• Di tutti gli odori che hai conosciuto, ne ricordi vagamente una decina, potresti riconoscerne più o meno cinque, ne ritrovi un paio, ne ami sempre e solo uno. Ed ecco perché, nonostante quel desiderio sempre uguale espresso sotto cieli diversi, ecco perché, alla fine, torni sempre.

Annunci

4 thoughts on “Puntinismo di Agosto

  1. kovalski ha detto:

    qualunque sia il motivo che ti spinge a farlo, foss’anche solo un odore da respirare, c’è chi è felice. del tuo tornare.

  2. Francesca ha detto:

    “nonostante quel desiderio sempre uguale espresso sotto cieli diversi”

    ^ ^
    pensiero soffice

    ciao Vagnona

    VagnonaEffe

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: