Puntinismo di Gennaio

“Lo sai che cos’è la nascita? È una nave che parte per la guerra”
(Sofia si veste sempre di nero, P. Cognetti)

• Traslochi e ti accorgi che la casa straripa di ricordi, di attimi, di sguardi. L’angolazione di quella sedia – tutte le colazioni in giardino, d’estate. Quella macchia sulla parete sinistra del corridoio – probabilmente le ruote della barella, trascinata a rotta di collo per tutta la casa, mentre tu eri fuori in pigiama, a fissare l’ambulanza, blu buio blu buio blu buio blu blu blu. Le pareti vergini dietro il mobilio – proprio come quando ci sei venuta per la prima volta, stese sul pavimento, tu e la tua amica dell’epoca, a fumare e ascoltare tutti i rumori angoscianti tipici delle case vuote. Il portoncino d’entrata – ogni volta che rientri, esiti un attimo lì davanti, ormai, perché sai bene che lì dentro non c’è più nessuno ad aspettarti con ansia e poi sorridi del fatto che i tuoi amici premurosi non colgano mai quell’esitazione e infatti, mentre aspettano di vederti entrare, prima di andare via, credono tu abbia sempre problemi a trovare la chiave giusta. Traslochi e ti chiedi se quello sarà un posto più bello in cui tornare.

• C’è un tempo per abbandonarsi ai vizi. Ed un tempo per abbandonarli, quelli stessi vizi. Il primo mese senza sigarette e ci fai caso solo raramente.

• Hai visto che più temi ed eviti i cambiamenti e più questi tendono ad accavallarsi tra i tuoi giorni? Hai visto che le giornate si stanno allungando e, guardando il cielo incorniciato dai palazzi antichi, al tramonto, è facile sentirsi a casa anche se sei per strada e coi capelli grondanti umidità?

• Il minuto in cui ti sei piaciuta di più, in questo mese, è stato mentre correvi per pendere l’autobus, in una città che non conosci bene e che comunque, ogni volta, ti avvolge nel mondo giusto. È stato mentre correvi e per il caldo hai sbottonato il cappotto, tolto la sciarpa, tolto il cappotto, tolto il maglione e sei salita al volo, con la tua maglia leggera, tutto il resto in mano. Il minuto in cui ti sei piaciuta di più, correvi spogliandoti. Alleggerendoti di tutto, in un solo minuto.

Annunci

13 thoughts on “Puntinismo di Gennaio

  1. esercizidipensiero ha detto:

    ciao bellezza, io ho appena ripreso a fumare, dopo un mese tondotondo. resisti. un abbraccio.

  2. kovalski ha detto:

    ora che il più è fatto, che il più sono i primi 18/21 giorni, non mollare. che da qui in poi, è tutta discesa, fare senza

    e ci piacerebbe anche a noi, vederti correre spogliandoti. ti aspetteremmo alla meta. sai. 🙂

  3. Topper ha detto:

    Casa è quel posto da cui puoi guardare le giornate che si allungano mentre ti spogli fumando una sigaretta. Ma anche in pieno inverno, quando spegni l’ultima sigaretta della tua vita e ti spogli solo dei vestiti, casa è comunque il posto più bello in cui tornare. E lo sarà anche quella nuova.

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: