Aspettare

Sono in stazione. Aspetto.
Mi piacciono quei momenti in cui posso semplicemente sedermi e non fare nulla o magari leggere e farlo con tutta la calma del mondo perché, in quel momento, comunque, non devo far altro che aspettare.
Sono in stazione. Aspetto. Leggo.
Leggo cose bellissime di berlinesi morti decenni fa. If you really want to know something, try to change it!
Leggo e mi lascio sovrastare dalle voci, dai rumori tutt’intorno. Appuntamenti fissati da gente con auricolare bluetooth e telefoni troppo ingombranti. Strette di mano. Abbracci. Arrivederci e ben tornati e lingue che si intrecciano e persone che si cercano tra la folla. Un caos che sembra quasi avere una sua logica, un suo ordine interno.
Da tutto ciò, alle mie spalle, in stazione, mentre leggo e aspetto, emergono due voci di liceali.

– No, guarda, davvero, Freud è facilissimo da imparare.  Sono davvero quattro cazzate, vabbè la storia dell’isteria con Bloiar, il caso di Annarò e poi i lapis e gli atti mancanti. Te lo fai in venti minuti.

Sono in stazione, aspetto, leggo. Ho un piede fuori e uno dentro allo splendido caosconlogicainterna dei saluti e degli abbracci e penso che c’è tanta bellezza nel mondo, sicuramente ce n’è a bizzeffe. È solo colpa mia, sono io che mi concentro sull’altro lato della strada, la parte in ombra del marciapiede, dove succedono e vengono dette solo cose bruttissime e dove, ad una ragazza viennese isterica, viene dato un nome che sembra la parodia di un noto talk show. Credo sia arrivato il momento di attraversare e andare sul lato soleggiato. Credo proprio di sì.

11 thoughts on “Aspettare

  1. flampur scrive:

    L’ideale è trovare un po’ di sole sul lato in ombra, che quello assolato ti acceca e ti fa perdere le sfumature…

  2. rideafa. scrive:

    sai FrancGì, mi hai fatto venire in mente che al liceo credevo la filosofia fosse sostanzialmente facile. e in effetti la leggevo come fossero brani di narrativa.
    finchè un giorno, durante una interrogazione,feci praticamente scena muta su Bacon.
    cioè non ne avevo minimamente integrato nulla.
    del metodo baconiano.

    mi ricordo anche su cosa mi bloccai: gli idola specus.

    sempre bello leggere tu.

    • FrancesGlass scrive:

      Io l’ho sempre trovata difficile. Anzi, credo volessi convincermene solo perché avevo bei voti e mi piaceva pensare di essere brava in una cosa difficile. Anche se, insomma, sì, quella sensazione di narrazione piacevole, esatto, c’era anche da me.

  3. Paolo F scrive:

    Waiting For The Man

    I’m waiting for my man, 26 Dollars in my hand
    Up to Lexington 125
    Feel sick and dirty, more dead than alive
    I’m waiting for my man
    Hey white boy, what you doing uptown
    Hey white boy, you chasing our women around ?
    Oh, pardon me, Sir, it’s furthest from my mind
    I’m just lookin’ for a dear, dear friend of mine
    I’m waiting for my man
    Here he comes, he’s all dressed in black
    P.R. shoes and and big straw hat
    He’s never early, he’s always late
    First thing you learn is that you always gotta wait
    I’m waiting for my man
    Up to a Brownstone, up three flights of stairs
    Everybody’s pinned you, but nobody cares
    He’s got the works, gives you sweet taste
    Then you gotta split
    Because you’ve got no time to waste, ah
    I’m waiting for my man
    Baby, don’t you holler
    Darling don’t you bawl and shout
    I’m feeling so good
    I’m gonna work it all out
    I’m feeling good, I’m feeling oh so fine
    Until tomorrow, but that’s just some other time
    I’m waiting for my man -LOU REED-

  4. Topper scrive:

    “Te lo fai in venti minuti”. Spero non intendesse in senso fisico.

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: