Puntinismo di Dicembre

drugs

• Hai fatto ciò per cui ti sei esercitata per anni, ma questa volta l’hai fatto davvero, con la vista annebbiata per la tensione, il cuore a mille e quaranta occhi puntati verso di te. Dopo due ore, ti sei sentita capace, volevi che ci fosse qualcuno a dirti che sei stata brava, ma non era un’esercitazione, lo hai fatto per davvero e ancora non ti sembra possibile che il passaggio dalla simulazione alla realtà possa essere così naturale e scivoloso.

• Il pensiero di tua madre ritorna molto spesso, quando leggi Dimentica il tuo nome, quando prepari i dolci natalizi, quando decidi che migliorare la qualità della tua vita sarà la tua unica priorità a tempo indeterminato. La tua sarà pur stata una madre difettosa, ma ti ha insegnato che una donna può cavarsela da sola senza dover per forza occultare le proprie debolezze.

• Ti hanno detto che sei bella e sei riuscita a crederci.

• Ti sei arrabbiata, sei stata felice, ti sei sforzata di tollerare le attese e le situazioni indefinite, sei andata a letto presto, hai patito l’emicrania, sei stata gentile con qualche sconosciuto, hai avuto voglia di piangere ma ci sei riuscita solo dopo mezza giornata, hai visto una persona andarsene all’altro mondo e tornare nel nostro solo per un soffio e, una sera, nella piena solitudine che ultimamente ti faceva soffrire, hai realizzato di non desiderare altro se non stare da sola, in quel momento.

• Hai avuto fame. Di tutto.

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: