Charlie

baronciani

Alessandro Baronciani

Carlotta, che tu amorevolmente chiamavi Charlie, aveva gli occhi che non erano solo dei bellissimi occhi, erano una cascata. E aveva un sorriso che non era solo un sorriso perfetto, era l’esito di interazioni tra traumi e gioie, era un sorriso resiliente. Quando si avvicinava a te, Carlotta, tu sentivi una vibrazione dietro la schiena che si interrompeva solo nel momento in cui la vicinanza era ormai stare attaccate e lei chiudeva gli occhi e ti baciava sul lato sinistro delle labbra, su quel tratto di pelle che ti si increspava quando le sorridevi di rimando. E lo faceva con una naturalezza, con dei movimenti così morbidi, che tutti gli altri intorno sembravano non farci caso. Quella tenerezza non poneva interrogativi, non sollevava dubbi; quella tenerezza e quella tensione sessuale semplicemente c’erano e solo chi era interessato ne prendeva atto.

Non è che ti abbia fatto mai venire dei dubbi, Carlotta, perché a te non sono mai piaciute le donne o gli uomini in quanto tali, a te sono sempre piaciute le persone e lei ti è piaciuta dal primo istante, da quando hai capito che, dalle discussioni di gruppo, lei riusciva a svincolarsi con un umorismo sbilenco che faceva ridere solo te. E lei. Da quando eravate nel Paese delle Meraviglie, tu la pozione e lei il pasticcino, e vi siete cercate per ore e, per ore, avete parlato degli uomini che vi hanno ferite e di quelli che sono scivolati via senza troppo clamore. Da quando quella sera, al buio, mentre tutti ballavano, tu le davi le spalle e lei su quelle spalle faceva scorrere le sue mani per un massaggio che hai calcolato sia durato ben tre canzoni e lì, senza parlarvi e senza guardarvi, vi siete dette tutto ciò che vi passava per la testa ed eravate d’accordo.

All’epoca, ancora non sapevi come sarebbero andate le cose, sapevi solo che il tempo passato insieme a lei era più denso e più dolce e questo bastava a renderti migliore la vita.

7 thoughts on “Charlie

  1. edp scrive:

    Ciao Frances cara. Come stai?

Dì qualcosa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: